Bright, la Notte dei ricercatori brilla anche ad Arezzo con tante iniziative il 30 settembre

Torna anche quest’anno l’appuntamento con la notte delle ricercatrici e dei ricercatori. Bright Night, questo il nome che l’iniziativa prende in Toscana, venerdì 30 settembre prevede un ricco calendario di eventi – laboratori, dimostrazioni, giochi, stand espositivi, proiezioni e spettacoli – per portare la ricerca nelle strade e nelle piazze e avvicinare i cittadini a ciò che si fa nelle università e in altre strutture scientifiche.
Iniziative dell’Università di Siena sono in programma ad Arezzo, nel campus del Pionta, e San Giovanni Valdarno.

Laboratori e giochi creativi sul futuro del Pionta, per il quale i ricercatori universitari si sono impegnati proponendo progetti di rigenerazione; laboratori per bambine e bambini sulla creatività e con i giocattoli intelligenti, con i quali i piccoli potranno disegnare, ballare e cantare; un viaggio che parte dal Paradiso di Dante e che attraversa cinema, musica e filosofia: sono solo alcune proposte da non perdere di Bright ad Arezzo.

Il programma nel campus del Pionta prevede anche un appuntamento di “Aspettando Bright”. Venerdì 23 settembre, dalle ore 15 alle 19 nel campus del Pionta, si svolgerà un laboratorio riflessivo sul contrasto alle discriminazioni intersezionali, con un approfondimento sulle pratiche di equità e inclusione.

A San Giovanni Valdarno, il centro di Geotecnologie proporrà dimostrazioni, esperimenti e giochi interattivi per bambini e ragazzi alla scoperta di tecnologie che permettono di conoscere e difendere il nostro Pianeta.

Il programma nel sito di Bright, La notte dei ricercatori
🔸Arezzo – Campus del Pionta – viale Cittadini 33
🔸 San Giovanni Valdarno – piazza Masaccio, piazza Cavour e nel Giardino di Epicuro (via Bolzano)